San Benedetto in Perillis
Vieni nel territorio del Gran Sasso Velino e scopri il cuore pulsante dell'Abruzzo

San Benedetto in Perillis

Descrizione

Il comune di San Benedetto in Perillis fa parte della Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli. È borgo medievale di poche anime che domina la conca peligna trovandosi a circa 850 metri sul livello del mare.

Alcuni dei resti archeologici rinvenuti nel territorio - oggi conservati nel museo civico della Tradizione popolare - testimoniano la presenza in passato di un piccolo vicus romano. Le torri a pianta semicircolare e pentagonale che fuoriescono dalla cinta muraria ricordano, invece, un antico monastero benedettino, in località Perello, intorno al quale sorse il primo nucleo abitato.

Il borgo conquistò l’autonomia comunale nel 1947 dopo essere stato frazione di Collepietro a partire dal 1806. Fino al '900 legato a un’economia di tipo pastorale, San Benedetto in Perillis si caratterizzò per un importante flusso migratorio che provocò uno spopolamento, in seguito al quale si pensò di unire il Comune con quello di Popoli.

Danneggiato a causa del terremoto che nel 2009 colpì la città dell’Aquila, conserva monumenti d’interesse come il monastero di San Benedetto, fondato dai Longobardi nell’Ottavo secolo, che risulta a oggi una delle più antiche abbazie presenti in Abruzzo.

Il Comune ha, inoltre, la peculiarità di essere costruito su un complesso di grotte ipogee, che fino alla seconda metà del ‘900, erano ancora funzionanti per lo sviluppo del paese.

San Benedetto in Perillis

Il borgo medievale di forma ellittica conta meno di 70 abitanti

Il piccolo borgo abruzzese costruito su un complesso di grotte ipogee dove è possibile ammirare il monastero di San Benedetto, una delle più antiche d'Abruzzo. 

Dove siamo

Abitanti: 97
Area: 19,1 km
Altitudine: 878 m s.l.m.
Sindaco: Laura D'Abrizio
Codice postale: 67020
Prefisso telefonico: 0862
Indirizzo: Piazza Luigi Sturzo 1
Telefono: 0862 955148